Simone Rugiati ti amo e ti ho copiato una ricetta (1) – Spiedini di caprese

Procuratevi dei bocconcini di mozzarella e dei pomodorini (o pachino o ciliegino; se ciliegino, tagliateli a metà), olio sale e origano, spiedini (da non mangiare).

Vediamo se indovinate il procedimento (secondo me no, ma proviamo lo stesso):

furbi e sfiziosi

 

E va bene, non sarà ‘sta ricetta della madonna, però son simpatici e si presentano bene. E non dovete manco usare le suppellettili!

Published in: on 04/12/2011 at 22:45  Lascia un commento  
Tags:

L’estate sta finendo e un anno se ne va – Bresaola e caprino

Evabbè, in effetti questa potevo postarla prima, ché magari tornava utile per l’estate, ma pazienza.

Allora, gli ingredienti principali ve li ho messi nel titolo: bresaola a fette e formaggio caprino fresco. Mettete un po’ di formaggio sulla fetta e arrotolatela tipo involtino:

con delicatezza, sennò la fetta si rompe

Poi mettete tutti gli involtini nel piatto da portata e li condite con un filo d’olio, una spruzzata di limone e l’erba cipollina. VIETATISSIMO mettere il prezzemolo al posto dell’erba cipollina, piuttosto non mettete nulla come ho fatto io:

li ho portati da amici che mi avevano invitata a cena... un successone!

Son pronti, poi, eh? Si possono mangiare. E non abbiamo usato manco una suppellettile per cucinare!

 

Published in: on 01/09/2011 at 21:05  Lascia un commento  
Tags:

Signore e Signori, Vi presento IL SARCHIAPONE!

Sono troppo brava. Non solo mi presto agli esperimenti onde potervi dare i consigli migliori per la vostra cucina, ma ora mi metto anche a cucinare roba che non esiste.

Tutti sappiamo di non sapere cos’è il sarchiapone. Ma io sono riuscita a cucinarlo. Ora ascoltatemi bene.

Prendete della pasta brisè, delle fette di prosciutto (o di mortadella), diciamo 100g, e della mozzarella (2 mozzarelle fatte a fette o quella che si srotola). Sdraiate il tutto sulla pasta brisè e arrotolatela su sé stessa. Chiudete il più possile i lati in modo che non esca l’acqua della mozzarella e buttate il rotolo in forno a 180° per 20 minuti.

Ci credereste? State vedendo la foto di una cosa che non esiste!

Quando avete sfornato, lasciatelo lì. Deve raffreddarsi, ma davvero, mollatelo lì tipo per un’ora. Dopodiché affettatelo e servitelo (come antipasto se siete in tanti o come secondo se siete in 2 o 3).

Ora. Quelli che seguono sono consigli per evitare il disastro:

  1. non usate la pasta sfoglia
  2. non usate il galbanino a fette in sostituzione della mozzarella
  3. non cercate di affettare il sarchiapone prima che sia completamente freddo.

Il risultato potrebbe essere il seguente:

l'impresentabilità

Bontà della mia famiglia, se lo sono mangiato lo stesso; mio fratello, poi, l’ha letteralmente fatto sparire.

Ma d’altronde lo sappiamo tutti che il sarchiapone non esiste!

p.s. grazie a Aldf per la ricetta!

Published in: on 20/02/2011 at 14:34  Lascia un commento  
Tags:

Ma che veramente devo pure scrivervi la ricetta?

No, dai. Ma davéro davéro. Questa è troppo facile. E’ un insulto all’intelligenza di chiunque. Mi vergogno pure a mettervela per iscritto. Quindi facciamo così: usiamo la maieutica. Io vi metto le foto e poi vediamo se indovinate gli ingredienti.

no, cioè, dai, veramente

Non ditemi che non si capisce! Vabbè, vi do un altro suggerimento:

così è troppo facile però

Dai, dai, forza, allora: wu… wu… wurstel! Bravissimi! E poi? Avvolti nella? Dai che è facile! Esatto! Pasta sfoglia!

A 180° per 15 minuti circa, devono venire un po’ dorati come in foto.
Umpf.
Troppo facile. Ma vi faranno fare un figurone.
Published in: on 16/01/2011 at 21:49  Comments (3)  
Tags: