La triste storia della melanzana alla non-griglia

C’era una volta una melanzana. Era una melanzana che pensava di passarla liscia.

E invece no: incontro’ la Nina. La quale non solo provvide immediatamente ad aggredirla e affettarla senza pieta’, ma, in un momento di estrema crudelta’, le predisse anche la sua morte: “Niente griglia per te, capito? Non ce l’ho la griglia! Ti arrostiro’ sulla padella normale! UAHUAHUAHUAH!”,  e la povera melanzana, con un sibilo vicinissimo agli ultrasuoni, urlo’ (come nei film dell’orrore che nel momento piu’ terrifico vanno al rallentatore) “NNNNNNOOOOOOOOOOOOOOOO!”.

La Nina, senza alcuna pieta’ ne’ rispetto, la taglio’ a fette, la fece abbrustolire in padella e la condi’ con aglio, olio, sale, pepe e prezzemolo, tie’. E non segui’ neanche il consiglio della mamma (lasciarla macerare un pochino nell’aceto balsamico; a ‘sto giro non l’ho fatto, ma al prossimo…).

UAHUAHUAHUAHbuona

E poi, sapete cosa?, se la mangio’ tutta, nonostante il terrore e lo sgomento della melanzana. Oh, ma d’altronde e’ cosi’ che va il mondo: m’hai provocato? E io me te magno!

suppellettili utilizzate: una padella antiaderente

Published in: on 17/09/2011 at 16:04  Lascia un commento  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://mischiatutto.wordpress.com/2011/09/17/la-triste-storia-della-melanzana-alla-non-griglia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: