La disfatta 2 – Risotto al radicchio

Istruzioni per cucinare un risotto che non sa di nulla.

Ingredienti per 2 persone delusissime:

– riso, un bicchiere pieno

– 2 ceppi di radicchio trevigiano

– una noce di burro

– brodo di dado

– sale, parmigiano grattugiato, vino rosso

Lavare i 2 ceppi di radicchio e tagliarne le foglie a pezzi, dividendo la parte finale delle foglie, quelle più rosse per cucinarci il risotto, dal resto, che va messo in una ciotola per farci un’insalata.

Far sciogliere la noce di burro in una pentola (a fuoco basso), metterci la parte rossa delle foglie di radicchio per farla appassire.

e fin qui

Poi buttarci dentro il riso per farlo tostare. Sfumare col vino rosso, poi completare la cottura versando il brodo un po’ alla volta. Dare una bella sgrattata di parmigiano e lasciar mantecare per un paio di minuti.

non sembrava neanche difficile

Nel frattempo aggiungere al radicchio che avete messo da parte per l’insalata delle olive nere cotte al forno. Condite il tutto con sale, olio e aceto balsamico.

Bene, ora avete un bel risotto pronto e un’insalata con 2 soli componenti.

Impiattate il risotto, lo assaggiate. Uhm. Delicato, eh?, non e’ neanche sciapo. Anche il Fidanza, in genere prodigo di complimenti e incoraggiamenti, non dice nulla. Pero’ mangia. E non collassa. Anche voi lo mangiate, e lo finite. Poi scambiate uno sguardo sconsolato col Fidanza e pronunciate contemporaneamente la stessa frase: “Non sa di nulla”.

Bene. Almeno non siete morti. E non vi ha fatto neanche schifo, come gli spaghetti cacio e pepe. Cosa sara’ successo?

Nulla. E’ che, invece del parmigiano, potevate metterci qualcos’altro, tipo cubetti di scamorza o speck tagliato a pezzetti e gettato in pentola insieme al radicchio.

E non incazzatevi se poi mangiate l’insalata radicchio e olive al forno e scoprite E’ BUONISSIMA. Questi sono dettagli. E’ il risotto quello che conta. Ed e’ venuto dimmerda.

Published in: on 04/07/2011 at 21:45  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://mischiatutto.wordpress.com/2011/07/04/la-disfatta-2-risotto-al-radicchio/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Strano però che non sapesse di nulla, forse potresti fare il soffritto del radicchio aggiungendo un po’ di guanciale e cipolla.

  2. La cipolla non ce la metto per principio, comunque il guanciale e’ una delle valide alternative allo speck che dicevo prima.
    Beh, veramente il guanciale e’ una valida alternativa tout court.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: