Pasta con salmone e…

Avete le arterie ingombrate dal colesterolo ma siete dei golosoni? Fate fatica a digerire a vi sfondereste comunque di pasta? Siete amanti del grasso ma vi piace provare qualcosa di diverso? Questa è la ricetta giusta per voi.

Adoro il salmone affumicato e ho sempre desiderato imparare a cucinare la pasta panna e salmone, ma siccome a MiaMamma il salmone non piace, la regola era “nessuno mangia salmone” (grazie tante) (notare che lei non l’ha mai manco assaggiato) (vabbè). Una sera però sono andata a cena dalla mia amica Luisa, che sa che sono un po’ schifiltosa, quindi còlta da mille dubbi mi chiede: “Ho fatto la pasta panna e salmone, ti può piacere?” e io ho fatto esplodere le bombe a mano e i tricchetracche che avevo in borsa. Me ne ha versata una badilata nel piatto e nel tempo che ci ha messo lei a sedersi io aveto già finito. “Ti è piaciuta?” “Da Dio!” “Non era panna.” “Ah no?” “No no. Non hai notato che era leggera?” “Ho notato solo che era buona. Che ci hai messo al posto della panna?” “Philadelphia”.

Ah.

Per 4 persone:

  • una confezione di Philadelphia (cioè 2 panetti)
  • una confezione di salmone affumicato (100g)
  • maccheroni a vostro piacimento (400g circa)

In una pentola versate un po’ d’olio. Aprite i 2 panetti di Philadelphia e teneteli lì pronti. Aprite la confezione di salmone e tagliate le fette di salmone a quadratini. Bene, ora accendete il gas per far scaldare l’olio, buttateci subito dentro i 2 panetti di formaggio e metteteci anche un dito d’acqua per farlo ammorbidire. Girate col mestolo facendo in modo che il formaggio diventi una crema e che l’acqua si asciughi un po’, dopodiché buttate dentro anche il salmone. MISCHIATE TUTTO!

dovrebbe venire tipo così

 

Quando il salmone cambia colore, è pronto. Occhio: se si asciuga troppo aggiungete un po’ d’acqua.

A parte cucinate la pasta, scolatela al dente e MISCHIATE TUTTO INSIEME! Una bontà.

dovrebbe venire tipo così

UPDATE! La regia mi fa notare (grazie, regia) che l’ultimo tocco e’ dato da un po’ di prezzemolo. Mi cospargo il capo di cenere e chiedo perdono in ginocchio.

Ciao Lu!

suppellettili usate: una pentola per cuocere le pasta e una per cuocere il condimento.

Published in: on 13/01/2011 at 21:51  Comments (3)  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://mischiatutto.wordpress.com/2011/01/13/pasta-con-salmone-e/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. Tanti tanti tanti anni fa ho mangiato la variante con tonno per quasi un mese girovagando tra gli ostelli inglesi….nauseaaaaaa

  2. no, dai per un mese di fila nooooooo

  3. Allora.
    Io ho sempre fatto i tagliolini panna acida e salmone, così: facevo scaldare la panna in una padella con poco burro; appena fumava aggiungevo il succo di mezzo limone. Poi tagliavo a striscioline il salmone e ce lo buttavo dentro, poi aggiungevo un goccio di brandy (quando ero in vena lo flambavo inclinando la padella, anche, però mi veniva un accidente ogni volta e quindi ho smesso);versavo la pasta con un po’ di acqua di cottura; concludevo con prezzemolo, sale e pepe.

    Oggi ho fatto la pasta con Philadelphia (anzi, con un surrogato di Philadelphia, leggermente più acidulo, che secondo me è anche più buono) e salmone, MISCHIANDO TUTTO, ed il sapore finale è venuto PRATICAMENTE IDENTICO. Anzi, forse la consistenza era pure un po’ più cremosa.
    Quindi è venuta meglio.
    Con un decimo di millesimo dello sbattimento.

    Tanta soddisfazione. Tanta.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: